Fusioni e aggregazioni tra utilities: un percorso à rebours

di Francesco Samorè, ottobre 2010

Chi si accosti all’universo delle utilities energetiche per comprenderne le recenti  strategie di fusione e aggregazione (assai numerose, tanto su scala internazionale quanto nel nostro paese) dovrebbe anzitutto porsi al riparo dai rischi di un diffuso approccio riduzionistico, diacronicamente schiacciato sulla cronaca e, metodologicamente, confinato al perimetro delle opportunità finanziarie. Un esercizio opportuno, che ha qualche chance euristica in più, è invece osservare le imprese attive nel settore dell’energia da una prospettiva evolutiva, seguendole cioè nel loro sviluppo storico, che il più delle volte affonda nel XX secolo...

Clicca per leggere il seguito dell'articolo, pubblicato su Agi Energia

Distretti e strategie di uscita dalla crisi

Attori e istituzioni nei processi di policy-making

A cura di Ida Regalia, con saggi di Cristina Tajani e Stefania Marino

Bruno Mondadori 2010

Clicca qui per leggere la scheda del libro e vedere la copertina sul sito di Bruno Mondadori

Indice:

Presentazione; Introduzione.

A proposito di innovazione e politiche per far fronte a crisi produttive di Ida Regalia


1. La promozione intenzionale di reti d’impresa come politica per lo sviluppo locale. Il caso del distretto high-tech Milano e Brianza di Cristina Tajani

2. Azione individuale e collettiva a Vigevano per uscire dalla crisi: un rinnovamento solo a metà? di Stefania Marino


Conclusioni. Promuovere il cambiamento di Ida Regalia

Bibliografia

Il regno di Op

Storie incredibili dei bambini invincibili di oncologia pediatrica.

di Paola Natalicchio. 33 anni, giornalista, mamma di un bimbo intrappolato nel regno di Op

Il regno di Op

Per una storia di Demoskopea

Leggi l'articolo di Francesco Samorè pubblicato su Culture e Impresa

Il presente articolo dà conto di una ricerca - in corso di svolgimento – la cui prima ambizione è ricostruire, attraverso la storia della società Demoskopea, i percorsi che hanno caratterizzato la seconda generazione di istituti d’opinione italiani, indagandone obiettivi, motivazioni e metodi di lavoro, anche a partire dalle differenze che essi andavano marcando dalla capostipite tra le imprese del settore, la Doxa di Pierpaolo Luzzatto Fegiz. (...)

Stato e industrializzazione nell'opera di Scipione Staffa

Leggi l'articolo di Francesco Samorè pubblicato su Ipogei 06, n.5

Scipione Staffa è stato inscritto, giustamente, tra i pensatori “minori” dell’Ottocento italiano. Collocare la sua opera all’interno dei grandi filoni di pensiero dell’epoca significa provare a porre al centro dell’attenzione un tema finora rimasto in ombra nei pochi studi pubblicati sull’autore pugliese1: la riflessione sui problemi che la nascente industria nazionale poneva alle classi dirigenti del nuovo Stato unitario. Nelle opere pubblicate negli anni Settanta e Ottanta, infatti, Staffa si interrogò a più riprese sul rapporto tra l’intervento statale nella sfera economica, l’industrializzazione del Paese e la montante “questione sociale”. (...)